MAURIZIO LAZZARINI – DALLE ALPI AGLI APPENNINI IN MTB – 2 maggio 2017 ore 21,00 sede CAI Piacenza

Inizio della traversata della dorsale Appenninica da Ventimiglia al passo del Cerreto percorrendo l’Alta Via dei Monti Liguri e l’inizio dell’Alta Via dei Parchi.
Sempre in solitaria.

Video filmato con commento dal vivo dell’esperienza vissuta sulle montagne vicine.

Maurizio Lazzarini nasce a Codogno il 28/08/1971 dove tutt’ora risiede. Si avvicina alla bicicletta nell’anno 2000 alternandola a nuoto e corsa, come allenamento per le gare motociclistiche. Da lì in poi prende sempre più spazio nella sua vita fino a diventare, lasciando il mondo delle moto, la prima attività agonistica. Nei primi anni si cimenta in gare locali per poi prendere parte nei seguenti anni a gare nazionali ed  europee.
Da gare di normale durata ,negli anni a seguire, riesce a capire che il meglio riesce ad ottenerlo in gare di lunga durata e kilometraggio. Quindi dopo aver partecipato e concluso le più dure gare italiane l’obiettivo viene spostato verso l’estero con la partecipazione ,e l’ottenimento di buoni risultati, nel 2007 e il 2008 alla Bike Transalp,  la più dura gara europea di MTB che in 8 giorni porta dalla Germania all’Italia attraverso le Alpi e i suoi sentieri per arrivare a Riva del Garda.
Nel 2010 poi partecipa al Naturaid trentino, la gara più dura ed estrema di MTB che con i suoi 408km e i 15000mt di dislivello non ha eguali. Solo per problemi meccanici arriva 2° dopo averla guidata per tutto il primo giorno e la conclude con 44 ore e 50 minuti riposandone 4 per un tempo effettivo in sella di 40 ore tra notte e giorno.
Questa  è una delle tappe fondamentali  del corso della sua vita, che aprirà una nuova visuale nel modo di viaggiare con la bicicletta.
Negli ultimi anni inizia il percorso SOLITARIO e la bicicletta verrà meno considerata a livello agonistico, anche se tuttora è impegnato a partecipare a gare, ma  verrà vissuta come mezzo per viaggiare, conoscere ed esplorare!
Il viaggiare da SOLO e le sue qualità di durata e percorrenza in sella ora diventano una delle parti fondamentali dei suoi viaggi e gli permettono  di poter visitare paesi e luoghi in tempi brevi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*